Il vecchio ospedale psichiatrico

Vecchio ospedale psichiatrico

Volterra e il suo vecchio ospedale psichiatrico sono poco distanti dal luogo ove vivo. La strada che attraversa la campagna toscana offre uno scenario unico. A volte mi sono fermato presso il vecchio ospedale di Volterra ed ho voluto fotografarlo, specialmente il reparto di psichiatria, incuriosito fin da quando ero bambino, quando nei discorsi degli adulti, sentivo parlare di esso e di storie strane. Da bambino non capivo cosa fosse; sapevo solo che quando una persona aveva dei comportamenti “non normali” veniva mandato li. Oggi é un rudere, forse come tanti altri luoghi di questa Italia, troppo spesso stanca e logora.

Un giorno sono entrato ed ho scoperto quello che potete vedere in queste foto. Un luogo angosciante, spettrale. Non so che cosa poteva essere nel suo passato, quante persone abbia ospitato, quali drammi le sue pareti abbiano potuto udire.  La legge Basaglia, nel 1980, ha certamente posto fine a metodi disumani sulla cura delle malattie psichiatriche, ma fino ad oggi non vi é stata una reale alternativa alla cura delle malattie psichiatriche. Troppo é devoluto alla famiglia, che non ha ricevuto un sostegno adeguato. Ovunque vada oggi sento spesso pronunciare una parola: Protocollo.

Vado nelle scuole e sento “seguire il protocollo”, vado negli ospedali “ occorre seguire questo protocollo”, per non parlare poi della pubblica amministrazione.

Se vogliamo risanare le menti, il corpo e anche questo nostro territorio, occorre solo una cosa: tornare ad essere umani.

“Ci sono pochi grandi spiriti che non abbiano un grano di follia.”      Cit. Seneca

Category
Progetti